Sportlive.it » Altri Sport » Mondiali Atletica 2013: favoriti e pronostici

Mondiali Atletica 2013: favoriti e pronostici

I favoriti ed i pronostici di Sportlive.it per i Campionati Mondiali di Atletica 2013, a Mosca dal 10 al 18 agosto.
di Matteo Moscati 29 luglio 2013

bolt_22

Come ogni mondiale che si rispetti SportLive.it lancia il mega speciale riservato ai favoriti ed ai pronostici. Per Mosca 2013 indichiamo sia i favoriti per il titolo iridato sia gli outsider che, in base ai risultati stagionali, in Russia potrebbero salire a sorpresa sul podio.
Da tenere in particolare considerazione le gare di mezzofondo: alla data di pubblicazione di questo articolo non erano ancora disponibili le starting list ufficiali, è pertanto possibile, sopratutto per nazioni con Kenia ed Etiopia, che alcuni atleti non si cimentino nella distanza da noi indicata.

---PRONOSTICA E VINCI PREMI---

LO SPECIALE MOSCA 2013
- IL CALENDARIO - LA SQUADRA ITALIANA

100
Per la Vittoria: Bolt, Gatlin
Outsider: Vicaut, Dasaolu
Strada spianata per Usain Bolt? i recenti e clamorosi casi di doping porterebbero a dire di si ma attenzione: anche al Golden Gala di Roma il giamaicano si presentò da eroe salvo poi essere sconfitto da Justin Gatlin. Bolt è sembrato in netto miglioramento nell'ultima uscita sulla distanza (9"85 a Londra) e per vincere l'oro si dovrà comunque correre su tempi di assoluto rilievo, presumibilmente sotto i 9"90. Attenzione quindi allo statunitense, quest'anno quattro volte sotto i 10". Per gli europei Vicaut e Dasaolu, entrambi sotto i 10" ai campionati nazionali, servirà l'impresa per scalzare dal podio i vari Carter e Rodgers.

200
Per la Vittoria: Bolt, Gatlin
Outsider: Martina
E' questa la distanza dove Usain Bolt si trova da sempre piu a suo agio: i 19"73 e 19"79 messi a segno durante la stagione mettono una seria ipoteca sul terzo titolo mondiale sulla distanza. Vicino ma probabilmente non ancora vero e proprio rivale del primatista del mondo il "giovanotto" Warren Weir, già bronzo a Londra 2013, autore di ben tre sub-20" nel 2013 tra cui il 19"79 di Kingston.

400
Per la Vittoria: James, Merritt
Outsider: Santos
Gara che si preannunica velocissima per i due favoritissimi Kirani James e LaShawn Merritt: il 20enne campione mondiale ed olimpico è tornato a fermare il cronometro sotto i 44" mettendo a segno ben 6 sub-45". Merritt non parte però da battuto forte dei suoi 44"09, 44"21 e 44"32 corsi nel cuore della stagione, per il gradino piu alto del podio sarà questione di centesimi. Occhio a non sottovalutare il dominicano Liguelin Santos, solo settimo nelle liste stagionali, argento a Londra 2012,

110hs
Per la Vittoria: Oliver, Parchment, Ortega, Merritt
Outsider: Martinot-Lagarde
E' una delle gare piu incerte dell'intero programma con cinque uomini sotto i 13"10 nel 2013 tutti vicinissimi tra loro. L'alto equilibrio e le mille insidie che presenta una prova con ostacoli rederà la finale appassionante con Oliver (13"03) e Merritt (13"09) leggermente favoriti sugli altri data la loro esperienza a livelli internazionali. Attenzione anche al giovane francese Pascal Martinot-Lagarde, 13"12 quest'anno.

400hs
Per la Vittoria: Tinsley, Gordon
Outsider:
Jackson, Culson
Specialità che non ha vissuto particolari picchi durante la stagione: l'unico a scendere sotto il muro dei 48" è stato Michael Tinsley, vincitore dei Trials Usa e della tappa della Diamond League di Londra, la costanza durante la stagione lo rende il favorito numero uno. Da tenere d'occhio anche l'atleta di Trinidad Jehue Gordon che a metà luglio ha piazzato un interessante 48"00.

800
Per la Vittoria: Aman, Solomon
Outsider: Symmonds, Bosse, Amos
L'assenza del primatista mondiale David Rudisha rimescola e non poco il discorso vittoria: a differenza delle gare con la presenza del keniano non ci saranno ritmi folli sin dall'inizio con qualche nome nuovo che potrebbe anche sorprendere tutti sul finale. Il superfavorito resta il 19enne Mohamed Aman, l'unico che ha saputo sconfiggere Rudisha dopo la sua eslposione, che quest'anno ha corso in 1'43"33, megglio di lui il vincitore dei trials usa, ma mai competitivo nel grande appuntamento, Duane Solomon (1'43"27). Da mettere sul taccuino anche il sorprendente francese Bosse (1'43"76) ed il secondo statunitense Symmonds.

1500
Per la Vittoria: Kiprop, Özbilen
Outsider: Gebremedhin, Souleiman
Asbel Kiprop è sicuramente il Bolt della situazione ma Londra 2012 insegna: il keniano si presentò alle Olimpiadi da grande favorito salvo poi terminare nelle retrovie la finale. Questa stagione non ha visto grandi rivali capaci di impensierire il 24enne di Uasin Gishu, autore di un proboante 3'27"72, ma nel mezzofondo come sempre tutto è possibile.

3000st
Per la Vittoria: Kemboi, Mekhissi
Outsider: Kipruto
Si prospetta la sfida tra i due amici Ezekiel Kemboi e Mahiedine Mekhissi-Benabbad: i due furono protagonisti ad inizio luglio nella Diamond League di Parigi, il keniano mise a segno l'unico sub-8' della stagione (7'59"03), il francese arrivò addirittura al record europeo (8'00"09). Attenzione anche a Conseslus Kipruto che in questa stagione ha però gareggiato tantissimo, forse troppo in vista di Mosca.

5000
Per la Vittoria: Soi, Alamirew, Farah
Outsider: Rupp
Le prestazioni dicono Edwin Soi (12'51") ed Alamirew (12'54") ma la ragione porta a dire Mo Farah (13'05"): il campione olimpico ha dominato la stagione nelle distanze piu corte dimostrando l'imbattibilità in tema di volate. Per sconfiggere il britannico si dovrà impostare la gara su ritmi folli, fattore che sicuramente farà saltare molte teste rimettendo a sua volta in gioco lo stesso Farah.

10000
Per la Vittoria: Gebremeskel, Kuma, Merga
Outsider: Farah
Nella gara svedese di Sollentuna, valida come Trials etiopi, grandi tempi per Gebremeskel (26'51"), Kuma (26'52") e Merga (26'56"). L'Etiopia domina le intere graduatorie stagionali pregustando la tripletta, incerta la presenza di Mo Farah che potrebbe inevitabilmente rimischiare le carte. Impossibile pronosticare un outsider "bianco", il migliore del 2013 è l'australiano Ben St.Lawrence che ad aprile ha corso oltre 40" piu lento rispetto ai leader del 2013.


4x100
Per la Vittoria: Jamaica, Usa
Outsider: Francia, Gran Bretagna
Solo un errore potrà far perdere l'oro alla nazionale di Usain Bolt che, insieme a Carter, Ashmeade e Weir, potrebbe avvicinare il primato mondiale, senza Tyson Gay gli Usa perdono molto valore con la nazionale a stelle e strisce sempre pasticciona nelle grandi occasioni. Per il podio le europee Francia, con gli ottimi Lemaitre e Vicaut, e Gran Bretagna, con Chambers e Dasaolu, potrebbero sognare.

4x400
Per la Vittoria: Usa
Outsider: Jamaica
Non si ricordano 4x400m con gli Usa giu dal gradino piu alto del podio in tempi recenti. Nel 2013 una selezione americana ha corso in 3'00"91 ma non erano presenti tutti i migliori, non farsi illusioni quindi di fronte al 3'01"15 della Jamaica. Discorso aperto per il bronzo con Trinidad, Bahamas e Russia in agguato.

Decathlon
Per la Vittoria: Behrenbruchbondarenko, Eaton
Outsider: Schrader, Chinin, Krauchanka
Nelle prove multiple, salvo il "toppare" una prova, difficilmente si riescono ad invertire le tendenze stagionali: e cosi il tedesco Pascal Behrenbruch pare il favorito con il suo 8514 che ha permesso la vittoria a Ratingen. Da tenere in considerazione anche il "Re" Ashton Eaton che ai Trials non è andato però oltre gli 8291 punti.

Maratona
Per la Vittoria:
Outsider:

Impossibile fare i nomi nella prova di corsa piu lunga del programma con un po tutti gli africani capaci di piazzare il colpaccio: nelle graduatorie 2013 i migliori risultano essere gli etiopi Desisa (2h04'45"), Shiferaw (2h04'48") e Tola (2h04'49") mentre per trovare i primi europei bisogna andare oltre la 50ma posizione del ranking.

20Km marcia
Per la Vittoria: Trofimov, Li, Wankg
Outsider: Suzuki, Ruzavin
Russia e Cina dominano ormai da anni la scena della marcia internazionale con i tecnici che comunicheranno solo negli utlimi giorni le formazioni ufficiali. Petr Trofimov (1h18'28") è stato il migliore nel 2013 ma le piu importanti prove del circuito internazionale di specialità sono andate in scena nei primi mesi dell'anno, probabili quindi nomi nuovi a Mosca 2013.

50Km marcia
Per la Vittoria: Diniz, Andronov
Outsider: Barroso
Nel primo mondiale senza Alex Schwazer il francese Yohan Diniz si presenta con il 3h41'07" che, insieme al 3h41'09" di Barrondo, ha permesso il dominio stagionale. Attenzione però: la marcia è una specialità con grandi tradizioni russe e gli atleti di casa, complice un clima favorevole, faranno di tutto per impostare la gara su ritmi altissimi e monopolizzare il podio

Lungo
Per la Vittoria: Menkov
Outsider: Rivera, Caceres
Specialità che ha vissuto molte emozioni nella seconda parte di stagione con ben sei atleti sopra gli 8.30m, solo il russo Menkov (8.42m) ha però saputo mantenere costante il livello e ripetersi in piu occasioni. Tra i papabili anche il messicano Rivera (8.46m), oro davanti al russo ai giochi del mediterraneo, ed allo spagnolo Caceres, 8.37m ed oro agli Europei U23.

Triplo
Per la Vittoria: Pichardo, Taylor
Outsider: Claye, Thamgo, Greco
Pichardo (17.69m) e Taylor (17.66m) sono gli unici che hanno saputo saltare oltre i 17.50m nel 2013 ma in questa annata in tantissimi si sono espressi ad alti livelli. Per il podio il nostro Daniele Greco, ottavo al mondo con 17.25m, dovrà incrementare la misura di quest'anno per sperare in qualche cosa di importante.

Alto
Per la Vittoria: Bondarenko
Outsider: Barshim, Kynard
Bohdan Bondarenko ha dominato tutte le gare da lui svolte con tre misure sopre i 2.35m (tra cui un 2.41m) e due assalti al record del mondo falliti per un soffio, solo una clamorosa giornata no potrà riaprire i giochi. Il giovane Barshim è arrivato a 2.40m ad inizio stagione salvo poi sparire, sparerà tutte le sue cartucce in Russia? per il podio anche il numero 1 statunitense Erik Kynard (2.37m) con i russi in ombra durante la stagione

Asta
Per la Vittoria: Lavillenie
Outsider: Mohr, Otto, Holdzeppe
Il francese Renaud Lavillenie arriva con il 6.02 del 27 luglio all'attivo e le migliori sei prestazioni mondiali dell'anno, il campione olimpico, nonostante resti il favoritissimo, dovrà stare attento ai forti tedechi sempre ad altissimi livelli nei meeting piu importanti: Raphael Holzdeppe superò a Roma Lavillenie con l'ottimo 5.91m

Peso
Per la Vittoria: Whiting
Outsider: Hoffa, Armstrong, Majewski
Ryan Whiting ha scagliato la palla metallica per ben due volte sopra i 22m, l'unico nel 2013 ad abbattere questa soglia, dimostrandosi continuo sia nella Diamond Legue sia nelle riunioni statunitensi. Lo scacco matto potrebbe arrivare dal connazionale Reese Hoffa che non ha però dalla sua parte l'età ed i rendimenti mostrati a Berlino e Daegu, occhio al polacco Thomas Majewski sempre al top nel giorno piu importante.

Disco
Per la Vittoria: Malachowski, Harting
Outsider:
Kanter
Sfida a due nel lancio del disco: Piotr Malachowski è arrivato ad un ottimo 71.84m contro i 69.91 del campione olimpico e mondiale che ormai ci ha abituato a grandissime prestazioni nelle finali.
Per l'oro sicuramente la battaglia sarà tra loro due con una agguerrita battaglia per il bronzo che vedrà la presneza di "vecchi leoni" come kanter ed Hadadi

Martello
Per la Vittoria: Litvinov, Pars
Outsider: Nazarov, Melich, Fajdek
In quattro sopra gli 80m nel 2013 ma il fattore campo potrebbe risultare determinante: il russo Sergey Litvinov (80.89m) dovrà vedersela però con l'ungherse Krisztián Pars, che il muro degli 80m lo ha superato per ben 5 volte. Apertissima la battaglia per il bronzo

Giavellotto
Per la Vittoria: Vesely, Tarabin
Outsider: Pitkamaki
Dmitri Tarabin scombussola i piani proprio alla vigilia dei mondiali: l'88.40m mette in dubbio la supremazia stagionale di Vítezslav Veselý, sei volte sopra gli 85m. Da non sottovalutare neanche il finlandese Tero Pitkamaki (87.60m) tornato ad alti livelli nel 2013.

---PRONOSTICA E VINCI PREMI---

PRONOSTICI FEMMINILI A PAGINA 2

LO SPECIALE MOSCA 2013
- IL CALENDARIO - LA SQUADRA ITALIANA

farah_2

Foto: Getty Images

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Commenti