Sportlive.it » Calcio » Serie B: i migliori giovani bomber e le sorprese del campionato 2011-2012

Serie B: i migliori giovani bomber e le sorprese del campionato 2011-2012

Immobile, Insigne, Cocco, Ragusa, Boakye, Ceravolo, Sansone, Ciofani: i migliori giovani marcatori della Serie B 2011-2012
di Redazione Sportlive.it 7 novembre 2011

La Serie B è una vera fucina di talenti, che da carneadi diventano in breve tempo piccole stelle del calcio. Grazie alla lungimiranza di molte società e alla crisi che attanaglia anche il calcio, molte squadre sono "quasi" costrette a schierare i serie_b_2011_1giovani, rischiando in campo molti Under 21, che qualche anno fa avrebbero poltrito in panchina in attesa di una chance. Il cambio di rotta sta facendo sì che molti volti nuovi si impongano all'attenzione del pubblico, consacrati non solo dalle qualità ma anche dai numeri.

Se si scorre la classifica marcatori possiamo vedere in cima dopo un terzo di campionato alcuni "veterani" come Abbruscato, Sansovini e Tavano, ma subito dietro alcuni nomi nuovi che si spera faranno le fortune di molte squadre, vista l'età e le capacità mostrate fin qui. Scopriamo chi sono:

Ciro Immobile prodotto del vivaio Juventus, classe '90, fisico e tecnica. E' uno dei molti bomber aiutati dagli schemi di Zeman, che con il suo Pescara lo sta facendo diventare una prima punta da doppia cifra.
insigne-pescara
Lorenzo Insigne classe '91, scuola Napoli, appena 163 cm di classe cristallina, condita da una velocità esplosiva e da un tiro potente e preciso. In prospettiva è un fuoriclasse da top team e sta aiutando il Pescara a sognare la Serie A

Andrea Cocco classe '86, scuola Cagliari, frenato fin qui da troppe panchine e troppi prestiti in giro per l'Italia. A 25 anni è finalmente titolare con l'Albinoleffe e grazie ai tanti gol si candida alla palma di capocannoniere di Serie B

Antonio Ragusa
la Reggina lancia talenti a ciclo continuo. L'ultimo è proprio il forte Ragusa, classe '90, puntero di 1m e 83 cm con il fiuto del gol da vero rapinatore d'area. Cresciuto nella primavera del Genoa, ha trovato a Reggio la sua prima maglia da titolare nel calcio professionistico. Per duttilità tattica e velocità può giocare in tutti i ruoli d'attacco.

Boakye Richmond il ghanese, classe '93 è probabilmente il "crack" del campionato. Già a segno in Serie A con la maglia del Genoa, è sceso in Serie B con il Sassuolo per acquisire esperienza. Sta convincedo a suon di gol, tutti di pregevole fattura. Nonostante il metro e 85, dimostra di avere piedi e movimenti da vero attaccante moderno.

Camillo Ciano prodotto del vivaio Napoli, classe '90, già esperienze significative il Lega pro con Lecco e Cavese, dove ha giocato e segnato. A Crotone si vuole affermare e dopo un inizio stentato ha cominciato a convincere Mister Menichini, che lo alterna in avanti con latri giovani di valore come Stefano Pettinari, scuola Roma, e Milan DJuric.

Simone Missiroli e Fabio Ceravolo Un classe '86 e un '87, per cui vale il discorso fatto con Cocco. Finalmente giocano con continuità e i risultati si vedono. Missiroli è il leader di una Reggina che infiamma il Granillo e Ceravolo vede la porta come mai prima d'ora. Sorprese tardive ma pur sempre gradite.

Gianluca Sansone è l'esempio più fulgido di quanto detto finora. Classe '87, già l'anno scorso protagonista a Frosinone con 10 gol, quest'anno prestato dal Siena al Sassuolo. Da attaccante esterno sta facendo impazzire le difese avversarie, sfornando assist e gol. Che ci fa in Serie B un talento così esplosivo?

Daniel Ciofani classico bomber pane e gol, dal fisico possente e dalle movenze un pò grezze ma efficaci. Con i suoi 26 anni è il più "vecchio" della lista, ma in cadetteria arriva dopo valanghe di reti in Lega pro. Il Gubbio ha la sua torre, che fin qui lo ha salvato in situazioni difficili con gol impossibili. Utilissimo.


Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Commenti