Sportlive.it » Calcio » Scommesse, finita la protesta di Pesoli

Scommesse, finita la protesta di Pesoli

Il calciatore del Siena ha interrotto lo sciopero della fame iniziato per convincere gli inquirenti ad avere un confronto in aula con Gervasoni e Carobbio
di Vito Graffeo 17 agosto 2012

figc-sedeEmanuele Pesoli ha terminato la sua protesta davanti a cancelli di via Allegri. Il calciatore del Siena ha iniziato uno sciopero della fame per ottenere un confronto con Carobbio e Gervasoni che lo accusano di alcune combine nell'ambito del Calcioscommesse.

La Corte di Giustizia Federale nega ancora tale opzione, ma la forma di protesta del 32enne si è dovuta interrompere su consiglio del medico di fiducia. A Pesoli è stata inflitta dalla Commissione Disciplinare una squalifica di tre anni per l'illecito commesso in Siena-Varese del 21 maggio 2011.

SCOMESSOPOLI - ATTO 1: SQUALIFICHE

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Commenti