Sportlive.it » Calcio » Moviola in campo, ok alla sperimentazione: si decide a marzo

Moviola in campo, ok alla sperimentazione: si decide a marzo

L'International Football Association Board, organismo che stabilisce le regole dello sport più amato al mondo ha dato l'ok alla FIFA per la sperimentazione del supporto video in campo
di Marco Giuliani 9 gennaio 2016

20151108_110602_rigore-dzeko-1-jpg-aspxUna svolta epocale potrebbe essere in procinto nel mondo del calcio: l'International Football Association Board, l'istituto supremo che determina le regole dello sport del calcio ha aperto per la prima volta alla moviola in campo

La grande notizia è arrivata nella giornata di ieri, quando si sono conclusi i lavori dell'Annual Business Meeting a Londra. L'IFAB ha raccomandato alla FIFA di varare la sperimentazione dell'uso della video-technology a supporto degli arbitri. Una decisione definitiva verrà presa durante l'Annual General Meeting, riunione prevista dal 4 al 6 marzo 2016 a Cardiff.

Dopo l'introduzione e il successo della goal-line technology, utilizzata per ridurre al minimo il rischio di goal fantasma, sembra dunque essere arrivato anche il momento della moviola, argomento che ha sempre diviso gli appassionati di calcio in 'apocalittici e integrati' (per dirla alla Eco...): c'è infatti chi pensa che essa sia assolutamente indispensabile per tutelare il corretto svolgimento delle gare e chi invece la considera come uno strumento che ammazzerebbe la bellezza di questo sport. A supporto della moviola, va detto che in tanti altri sport come il rugby, la pallacanestro, il volley o il tennis, è ampiamente in uso da tempo.

TAVECCHIO: "L'ITALIA E' PRONTA" - Dopo la diffusione della notizia sono arrivate anche le prime reazioni da parte delle figure istituzionali delle varie federazioni. Carlo Tavecchio, presidente della FIGC, ha commentato con soddisfazione la notizia: "Bene così! Siamo stati tra le prime federazioni, a spingere in questa direzione" . Il numero uno della Federcalcio ha dunque ribadito la piena disponibilità dell'Italia alla sperimentazione: "Con una lettera indirizzata all'allora presidente Blatter - ha spiegato - chiedemmo di essere inseriti nel programma di sperimentazione che, speriamo davvero, parta nei prossimi mesi''.

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?