Sportlive.it » Calcio » Real Madrid-Roma 2-0: giallorossi coraggiosi e spreconi, passano i "Blancos" - Champions League

Real Madrid-Roma 2-0: giallorossi coraggiosi e spreconi, passano i "Blancos" - Champions League

Niente da fare per gli uomini di Spalletti: Salah e Dzeko spreconi, CR7 e James non perdonano. Standing ovation del "Bernabéu" per Francresco Totti
di Antonio Forina 8 marzo 2016

Real Madrid-Roma 2-0: video e cronaca | Ritorno Ottavi Champions League

real-madrid-roma-champions-league-8-marzo-2016Niente da fare per la Roma al "Bernabéu": non riesce la rimonta, impresa proibitiva sul terreno del Real Madrid, squadra più forte e attrezzata, che ripete il due a zero con cui già si era impoista nell'andata dell'Olimpico. Ai quarti di Champions passano i Blancos, e Spalletti non ripete il miracolo del 2008, quando sempre sulla panchina della Roma eliminó dalla Champions (sempre agli ottavi) il Real Madrid di Bernd Schuster, con Cannavaro in campo e il giovane Higuaín in panca.

Ma la Roma va più vicina all'impresa di quanto si potrebbe immaginare, di quant si potesse immaginare alla vigilia: Salah e Dzeko sciupano tre palle gol che gridano vendetta, e almeno altre due sono quelle sventate da Keylor Navas, prima che la sentenza di Cristiano Ronaldo spazzi via le ambizioni giallorosse.

Real Madrid-Roma 2-0: video e cronaca - Champions League

real-madrid-roma-champions-league-8-marzo-2016_2Il tecnico giallorosso schiera un undici a trazione anteriore, con Perotti, Salah e El Shaarawy a supporto di Dzeko. Zidane, tecnico dei Merengues, lascia fuori Isco per far posto alla fisicità di Casemiro in una mediana tendenzialmente di quantità assieme e Modric e Kroos, alle spalle del tridente James-Ronaldo-Bale.

La Roma parte bene: al 5' Florenzi mette al centro un pallone interessante ma sul second palo El Shaarawy è in leggero ritardo. La prima vera palla gol è per il Real Madrid, con Marcelo che all'8' sfiora il palo alla destra di Szczesny con un rasoterra affilato. Le due chance più grosse però capitano ai giallorossi: prima Dzeko (14') poi Salah (28') si presentano soli davanti a Navas, ma entrambi falliscono malamente calciando a lato da posizione analoga, uno sul lato destro, l'altro su quello opposto dell'area madridista. I Merengues sono sempre pericolosi: al 31' Bale sfiora la traversa dal limite, poi Szczesny deve opporsi due volte a Cristiano Ronaldo, magistrale l'uscita bassa nella seconda occasione.

Si chiude 0-0 un primo tempo scoppiettante; ancora più vivace, se possibile, l'avvio della ripresa. , che vede la Roma in campo con Vainqueur al posto di Pjanic. Comincia il Real Madrid: Szczesny salva da fuoriclasse su un sinistro a botta sicura di James. Poi Salah si divora un'altra palla gol colossale, più limpida ancora della prima, infine tocca a Keylor Navas ad esibirsi in due salvataggi su Florenzi e Manolas. Il tutto in dieci minuti, o poco più. Alla fine il gol arriva, e lo segnano gli spagnoli: la firma è di Cristiano Ronaldo, l'assist di Lucas Vázquez, gioiellino della cantera madridista da poco subentrato a Bale. Il gol sortisce sulla Roma l'effetto di un refolo di vento su un castello di carte, e il crollo si concretiza 3' più tardi nel raddoppio di James, con CR7 nei panni di assist-man. Il sogno della remuntada romanista tramonta in centottanta secondi, e i giallorossi possono comunque essere orgogliosi della prestazione. Uno più di tutti, però, perché al minuto settantaquattro tutto il "Bernabéu" si alza per tributare una ovazione a Francesco Totti, spedito in campo da Spalletti al posto di El Shaarawy. E nel finale, giusto per acuire il rimorso di sottofondo, Totti avvia l'azione che termina con il palo di Perotti. Come a dire, questa non era proprio la serata delle imprese epiche.

Ottavi Champions League 2015/2016, gara di ritorno

Real Madrid-Roma 2-0 (live, andata 2-0, totale 4-0)real-madrid-roma-champions-league-8-marzo-2016_1

Real Madrid Navas, Danilo, Ramos, Pepe, Marcelo, Casemiro (85' Kovacic), Modric (76' Jesé), Kroos, James, Bale (61' Vázquez), Ronaldo. All. Zidane

Roma Szczesny, Florenzi, Zukanovic, Manolas, Digne, Pjanic (46' Vainqueur), Keita, Salah, Perotti, El Shaarawy (74' Totti), Dzeko. All. Spalletti

Arbitro: Marciniak (Polonia)

Ammoniti: Danilo (R), Zukanovic (R)

VIDEO: GLI HIGHLIGHTS DI REAL MADRID-ROMA

Champions League 2015/2016: il calendario completo

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Commenti