Sportlive.it » Olimpiadi 2012 » Londra 2012, atletica: lo sfogo dell'escluso Andrew Howe

Londra 2012, atletica: lo sfogo dell'escluso Andrew Howe

Andrew Howe furioso per l'esclusione dalle Olimpiadi di Londra. In un'intervista alla Gazzetta dello Sport l'atleta mostra tutto il suo disappunto
di Fabiana Muceli 10 luglio 2012

andrew-howeAndrew Howe furioso per l'esclusione dalle Olimpiadi di Londra. In un'intervista alla Gazzetta dello Sport l'atleta mostra tutto il suo disappunto per la mancata convocazione ai Giochi.

Negli Assoluti di domenica scorsa a Bressanone, Howe non è riuscito a scendere sotto il muro dei 20"65 nei 200 metri, il minimo richiesto per ottenere il pass per Londra. Colpa, a detta dell'atleta, del vento contrario: il cronometro si è fermato sui 21"03, ben lontano dal 20"31 dello scorso anno.

"Anche un cieco avrebbe visto che le mie prestazioni valevano i Giochi. Senza il vento contrario avrei corso tranquillamente ben sotto i 20"65. Tra le due prove sono trascorse meno di due ore, ho recuperato in fretta, dimostrando di essere in ottime condizioni. Oltretutto arrivo da un infortunio terribile: 11 mesi fa ho rotto il tendine d'Achille, e solo sei mesi fa giravo con le stampelle. Meritavo maggior rispetto. Avrei voluto che si facesse di tutto per farmi partecipare alla gara individuale e invece si è semplicemente accettata la situazione. Evidentemente qualcuno ha pensato che a medaglia non ci sarei comunque arrivato e che quindi non valeva la pena sbattersi. Resta il fatto che, per un motivo o per l'altro, questa è la mia terza Olimpiade che va in fumo".

Il Coni ha respinto ogni richiesta di deroga, confermando la linea già adottata con altri atleti come Matteo Giupponi, Giulia Martinelli e Claudio Stecchi. "L'esclusione di Andrew Howe colpisce e dispiace a tutti, ma chi come noi ha delle responsabilità deve prendere delle decisioni", ha commentato il presidente Gianni Petrucci.

Il calendario di TUTTE le finali! - Il calendario - Il medagliere - I biglietti - Le medaglie

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Commenti dal 1 al 1
(1)

man sabato, 14 luglio 2012

NON è professionale da anni

ERA un talento. ma mi domando in un mondo competitivo come l'atletica come possa essere possibile che sia allenato dalla madre.
Il suo talento avrebbe avuto bisogno del miglio allenatore sulla piazza. a preferito stare con mammà. e i risultati parlano chiaro.

n° 1
francesca sabato, 4 agosto 2012

R: NON è professionale da anni

C'è un errore di grammatica molto grave... vediamo se lo trovi!?!

Velli sabato, 4 agosto 2012

R: R: NON è professionale da anni

Ha ha ha! Ho indovinato? E non sono italiana :)